Educazione e Sport

Educazione

I corsi di educazione sono un cammino da intraprendere con il vostro cane, per rafforzare la relazione, tradurre e comprendere i diversi linguaggi, cercandone uno comune, per arrivare ad avere una serena e piacevole convivenza.
Un proprietario che riesce a capire il linguaggio del proprio cane, ed un peloso ben socializzato e con buone competenze comunicative, sono quello che vi permetterà di vivere insieme la vita quotidiana, i viaggi o qualsiasi altra esperienza vogliate fare.

Il nostro obbiettivo sarà quello di guidarvi grazie ad educatori ed istruttori cinofili qualificati attraverso un piano di lavoro specifico e personalizzato.

Alla fine del percorso educativo il cane sarà pronto per la vita nella società e, se il proprietario lo vorrà, per continuare a divertirsi insieme tramite lo sport o attività nel sociale.

I corsi di educazione si dividono in:

CUCCIOLI A SCUOLA (in cui i cuccioli, si confrontano tra loro e con l’umano, sperimentano la socializzazione e vengono esposti a tutti gli stimoli della città)

STEP 1 (in cui i cani costruiscono una relazione significativa con il proprietario, tramite il gioco, e apprendono i primi comandi base)

STEP 2 (in cui i cani saldano la relazione con i proprietario, e apprendono comandi più complicati, e dove il proprietario riesce a gestire e comunicare con il proprio cane sia con il guinzaglio che senza. Ora il binomio è pronto per affrontare anche percorsi di addestramento, sia per gli sport che per lavori di utilità, come il salvataggio in mare, il mantrailing o la pet therapy).

Sport

All’interno del nostro circolo cinofilo è possibile praticare i seguenti sport:

SCENT AND NOSE DETECTION
Ispirato dal lavoro dei cani da ricerca di sostanze stupefacenti, esplosivi etc, è stato ideato questo nuovo sport, che non richiede grandi performance fisiche, a cui possono partecipare i cani di tutte le razze e di tutte le taglie, cani anziani o con disabilità. Il scent game, incentiva nell’animale il lavoro di naso, sfruttando le enormi capacità olfattive in un’attività che uomo e cane possono fare insieme. Può essere usato anche come completamento per un programma di modificazione del comportamento, soprattutto per recuperi comportamentali in cani con difficoltà di concentrazione, ansiosi, iperattivi o aggressivi. In pratica consiste nel riconoscimento degli odori di diverse sostanze e nella ricerca delle stesse all’interno di sequenze di scatole, di ambienti e di autovetture. Possono essere altresì organizzate Prove Speciali basate su ricerche o su odori particolari (es. ricerche su di sostanze su persone fra la folla, ricerche su valigie, ricerche di sostanze diverse ecc…).

MANTRAILING
È la disciplina che permette, con il nostro cane, di seguire il percorso effettuato da una persona e ritrovarla. Il termine Man-trail è uomo-percorso: seguire il percorso dell’uomo. Un cane di ricerca Mantrailer riesce a discriminare i vari odori umani e seguirne uno distinto anche se è stato inquinato l’ambiente da altre persone. Al cane viene fatto annusare un testimone di odore della persona da ricercare (indumento, cappello, scarpe, calze, chiavi, ecc.. con le molecole del disperso) il quale memorizzerà le caratteristiche composite dell’odore e il nostro amico a quattro zampe sarà in grado di identificare il soggetto da cercare seguendone la scia.Uno sport di utilità ma anche divertente da fare all’aperto, in boschi, campagne, parchi, ma anche in mezzo alla città.

RALLY O’
E’ uno sport praticabile con cani di tutte le razze. Nasce dalla combinazione dei classici esercizi di obedience con l’agility. Per il tuo cane, praticare Rally O’ significa sì obbedire a dei comandi (tipico degli esercizi di obedience) ma divertendosi durante l’esecuzione (tipico dell’agility).
Ciò che conta in questa disciplina è la chimica tra cane e conduttore, per questo viene utilizzata anche per recuperi comportamentali soprattutto di cani presi in canili o con difficoltà di relazione. Alla base della Rally O’ ci sono una serie di cartelli, descrittivi di un esercizio, che vengono messi in sequenza per formare un percorso. Un percorso si considera completo se è composto da un certo numero di cartelli (10 o 20 a seconda del livello di esperienza del team). I cartelli contengono comandi basici ( es: seduto, fermo, vieni..) o più complessi (gira di 270 ° salta , slalom) a seconda del livello a cui si vuole partecipare. In tutto ci sono circa 50 cartelli da cui scegliere: questo assicura varietà nei percorsi e l’impossibilità che il cane si annoi! La Rally O’ può aiutare di certo te e il tuo cane a stabilire un rapporto di fiducia migliore. Dopo qualche allenamento, l’obbedienza del cane si dimostrerà migliorata anche nel quotidiano!

Domande Frequenti

In che consiste un percorso educativo?

Il percorso educativo va dal cucciolo al cane adulto.
Il cucciolo tra i 3 (e comunque dopo la terza vaccinazione) e i 6/7 mesi è importante che frequenti le classi di socializzazione tra cuccioli dove imparano le prime regole sociali intraspecifiche (tra cani) e interspecifiche (cane-umano) e la corretta comunicazione con i loro simili. Queste classi sono importanti anche per i proprietari dove hanno la possibilità di imparare a comunicare con il proprio cane.
Dai 7 mesi in poi, o anche per un cane già adulto, si possono frequentare delle lezioni di gruppo o individuali di educazione di base
dove la parola predominante è “relazione”, attraverso la quale il cane impara e si affida al suo umano per poter vivere nel nostro mondo in modo sereno anche nel rispetto dl suo essere cane.

Ho un cane di 7 anni che mi sta dando dei problemi, posso ancora educarlo?

Certamente, i cani possono essere educati in qualsiasi momento della loro vita.

Quanto tempo occorre per addestrare il mio cane?

Fortunatamente i cani sono veloci nell’apprendere un nuovo modo di comportarsi ma dipende dall’umano nell’essere costante e coerente per aiutarlo nel rafforzare questo nuovo comportamento.

Meglio pettorina o collare?

Sia la pettorina sia il collare sono due strumenti che ci aiutano a tenere sotto controllo il cane. Questo significa che dobbiamo imparare con l’aiuto di un professionista a non farlo tirare e a rendere la passeggiata più serena.

Quanto deve giocare un cucciolo?

Il cucciolo deve avere vari momenti nella giornata, tra cui il gioco, il dormire, uscire in passeggiata ma anche stare calmo. Quindi tutto deve essere gestitio dal proprietario in maniera equilibrata.

Quanto deve durare la passeggiata?

Durante la giornata devono essere fatte varie passeggiate, alcune anche solo per i bisogni ma almeno 1 al giorno deve essere fatta per dedicare tempo al nostro cane, portandolo dove ha modo di socializzare con altri cani e dove possa scaricare un po’ di energie.

Contattaci

6 + 15 =

Galleria

Iscriviti alla Newsletter